Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

Casapound: fine del partito o ritirata tattica?

stop-casapound

Nei giorni scorsi, il leader di CasaPound Gianluca Iannone ha dichiarato chiusa l’esperienza “partitica e elettorale” del movimento di estrema destra. Con una nota comparsa sul sito web e rilanciata dalle varie piattaforme di area, il segretario ha informato militanti e simpatizzanti della decisione, maturata dopo l’ennesimo zero virgola qualcosa ottenuto alle europee. Non si tratta tuttavia di uno scioglimento, ma di un “rilancio dell’attività culturale, sociale, artistica, sportiva di Casa Pound Italia ”.

Al netto della facile ironia nei confronti delle millantate iniziative “culturali”, i miasmi provenienti dagli stabili occupati di via Napoleone III devono essere valutati con attenzione.

Se i risultati elettorali non hanno premiato i “fascisti del terzo millennio”, complice anche la forte mobilitazione antifascista dei territori (Genova in testa), ciò non significa che la ritirata sia strategica. CasaPound non si scioglie, ma anzi rilancia le proprie attività “sociali” e di “agitazione” forte di “140 sedi” aperte in tutta Italia.

Come sottolineato nel messaggio apparso online, il movimento della tartaruga frecciata tornerà ad “investire tempo ed energie nella formazione militante, particolarmente essenziale, dati i nuovi pruriti liberticidi della sinistra”. Il messaggio è chiaro: i picchiatori sono pronti a fuoriuscire dalle fogne in cui sono stati costretti a rintanarsi nelle ultime settimane.

A livello strategico, l’investimento elettorale non ha pagato. Nonostante l’ampia visibilità e sovraesposizione garantita dai media mainstream, CP non è andata oltre i voti di quattro sfigati ammaliati dai presidi antirom nelle periferie romane.  La Lega e Fratelli d’Italia hanno fatto il pieno dei voti a cui ambivano in via Napoleone III, lasciando con un pugno di mosche la manovalanza in bomber e anfibi.

Da qui il cambio tattico: tornare a fare lavoro di strada, occuparsi dei lucrosi business ausiliari di Casa Pound, e presentare i propri candidati in liste civiche o aggruppamenti in appoggio alle forze di destra. Si potrebbe parlare di “entrismo” rispetto a Lega e Fratelli d’Italia, ma rischiamo di sopravvalutare le menti dietro tale operazione

Il ritorno a mitologiche origini “movimentiste” può contare attivamente su appoggi istituzionali e con le forze dell’ordine. Nonostante la pressione esercitata dagli antifascisti della venticinquesima ora, PD e gruppo Espresso in testa, con inviti a magistratura e polizia ad intervenire, Casa Pound non chiude ma rilancia.

Compagni, si tratta ora di prendere le necessarie contromisure, militanti e sociali, attingendo alle esperienze passate dell'autodifesa e della politica fatta sui territori e nei luoghi di lavoro per evitare che il virus fascista continui a infettare periferie e provincie.

Lorenzo

Redazione pisana Lotta Continua

 

Il futuro reale dell'Europa è fatto di povertà e g...
I morti sul lavoro, nonostante la forte diminuzion...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli

 

Commenti 2

Ospite - antonio il Giovedì, 04 Luglio 2019 14:38

A commenti di questo post preferirei allegare questo documento che condivido e credo renda più chiaro l'oggetto della "contesa anlitica", quindi:
http://www.militant-blog.org/?p=15751&fbclid=IwAR1pgGu5Ex7rAGjHPmXNpvsUwt9S-hiF9jUArNS6mRlIAtu2y1KASt48T-8

Una analisi che rende più chiara e netta la "capriola trimillenearista".
Un "salto della quaglia" che non produce novità di rilievo se non l'ingrassamento con ulteriore malvagità nel già fin troppo malvagio - di per se - "programma e progetto salvini-fico!
Anche la deriva "antifascista" di benpensanti e civil-democratici neo-competitori e battaglierei "piddin-giornalisti" contiene lati e aspetti nebulosi, ombre da chiarire quanto prima possibile.
Si dice, a ragione che: il "lupo (scusate l'improprio accostamento a questo superbo animale) perde il pelo ma non il vizio".
A certi soggetti il "vizio" lo si può togliere solo ricorrendo a pratiche e memorie recenti.
Buona giornata

A commenti di questo post preferirei allegare questo documento che condivido e credo renda più chiaro l'oggetto della "contesa anlitica", quindi: http://www.militant-blog.org/?p=15751&fbclid=IwAR1pgGu5Ex7rAGjHPmXNpvsUwt9S-hiF9jUArNS6mRlIAtu2y1KASt48T-8 Una analisi che rende più chiara e netta la "capriola trimillenearista". Un "salto della quaglia" che non produce novità di rilievo se non l'ingrassamento con ulteriore malvagità nel già fin troppo malvagio - di per se - "programma e progetto salvini-fico! Anche la deriva "antifascista" di benpensanti e civil-democratici neo-competitori e battaglierei "piddin-giornalisti" contiene lati e aspetti nebulosi, ombre da chiarire quanto prima possibile. Si dice, a ragione che: il "lupo (scusate l'improprio accostamento a questo superbo animale) perde il pelo ma non il vizio". A certi soggetti il "vizio" lo si può togliere solo ricorrendo a pratiche e memorie recenti. Buona giornata
Ospite - Piero il Giovedì, 04 Luglio 2019 16:59

Gazie Antonio

Gazie Antonio
Già registrato? Login qui
Ospite
Venerdì, 20 Settembre 2019

Immagine Captcha

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Joomla Extensions
Sghing - Messaggio di sistema