Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

×

Errore

Table 'lottacontinua.#__easyblog_category_acl_item' doesn't exist

Sottocategorie di questa categoria:

Interna, Internazionale

La caduta libera dei salari.

salario-minimo-cgue-aggiudicazione-appalti-esclusione

fonte Fondazione di VittorioCi sono voluti tre anni perchè l'economia tornasse ai livelli antecedenti la pandemia ma subito dopo è arrivata una nuova crisi scatenata dalla guerra e dal rincaro dei generi di prima necessità. Nel frattempo i salari italiani sono risultati in caduta libera e quasi un quarto degli stessi è risultato in fase recessiva mentre per molti altri invece resta fermo perdendo potere di acquisto.Questo ed altro troviamo nella Ricerca della Fondazione Di Vittorio della Cgil : Lo stress aumenta, lo stipendio no - CollettivaSempre più diffusa è la percezione della perdita salariale e del potere di acquisto, della incapacità...
Continua a leggere
  2488 Visite
  0 Commenti

Una manovra lacrime e sangue

manovra
Una manovra lacrime e sangueSi annuncia una manovra in deficit per coprire provvedimenti clientelari. Manca qualsiasi indirizzo per il rilancio dell'economia e per risanare pensioni e sanità.di Federico Giusti 06/10/2023Sulle pagine di qualche giornale leggiamo che prima ancora della classica manovra di Bilancio di fine anno ve ne sarà una straordinaria da approvare in autunno.Ci sono 15,7 miliardi di euro in deficit a disposizione per finanziare parte delle misure previste nella prossima legge di Bilancio. L'indebitamento, in accordo con l'Unione Europea, è per il rilancio dell'economia nazionale o per trovare copertura a provvedimenti temporanei dai quali dipende la tenuta della attuale...
Continua a leggere
  2561 Visite
  0 Commenti

Stop ai progetti di morte. No alla base militare a Pisa e Pontedera!

coltano_nodica_receiver_site
La notizia dello spacchettamento di una nuova base militare, inizialmente prevista a Coltano, tra Pisa e Pontedera scuote la Toscana, a poco più di un anno della scoperta del progetto che era stato tenuto segreto dalle istituzioni nazionali, regionali e locali. Dopo le poteste e la nascita del movimento No Base, che il 2 giugno del 2022 aveva portato in strada diecimila persone per opporsi all’ennesima cementificazione del territorio per scopi militari, il piano per la base a Coltano, nel territorio del parco naturale di San Rossore, era stato accantonato in favore di un suo spezzettamento.È così che Governo, Regione, Provincia,...
Continua a leggere
  1341 Visite
  0 Commenti

Tagli a sanità e servizi sociali: il Governo continua la guerra contro il Welfare

pronto-soccorso-ospedale
Non ci sono soldi per la sanità e il ritorno del covid rappresenta una concreta minaccia per la salute pubblica con ospedali al collasso tra carenze croniche di infermieri, medici e personale sanitario e il progressivo disinvestimento da parte dello Stato. Metà delle risorse necessarie saranno tagliate dal Governo e in autunno ci ritroveremo in quella situazione di emergenza, con la congestione dei reparti, dalla quale per altro non siamo mai usciti. Dopo due anni di investimenti parziali già dal 2022 le risorse destinate alla sanità sono state tagliate e permanendo i numeri chiusi per l'accesso alle facoltà sanitarie è ipotizzabile...
Continua a leggere
  1246 Visite
  0 Commenti

Keu, avvelenati dal profitto. I fanghi della vergogna fra il processo e l’attesa di una bonifica

pelli-3
Il 29 agosto si è tenuto al circolo Arci Il Botteghino (La Rotta, PI) un interessante incontro dal titolo “Keu: avvelenati dal profitto. I fanghi della vergogna fra il processo e l’attesa di una bonifica”[1]. È stata un’occasione di confronto importante e necessaria, a quasi due anni dallo scoppio dello scandalo[2] che ha travolto il settore conciario di Santa Croce sull’Arno (PI).È infatti dal 2021 che il Keu sta avvelenando i nostri territori, senza che vi sia nessuna certezza sulle modalità e sulle tempistiche di bonifica delle aree contaminate. Ad aprile una ricerca svolta dall’università di Pisa, in collaborazione con Arpat...
Continua a leggere
  1639 Visite
  0 Commenti

Non beatifichiamo Mario Tronti

mario-tronti-19-1499724
Non beatifichiamo Mario Tronti Sono trascorsi alcuni giorni dalla morte di Mario Tronti e sinceramente non volevamo apparire tra i suoi detrattori da tastiera o in alternativa essere annoverati nella schiera degli esaltatori fermi agli scritti di 50 anni fa.Se operai e operaismo non possono essere equiparati, al contempo la parabola discendente del Tronti Politico l'ha portato a scelte non solo incoerenti ma del tutto illogiche all'insegna del peggior moderatismo giustificazionista.A chi scrive sarebbe sufficiente il voto in Parlamento a favore del jobs act per chiudere il discorso su Mario Tronti, puoi anche avere scritto le migliori pagine di critica alla...
Continua a leggere
Tag:
  1441 Visite
  0 Commenti

La lotta contro i poveri. Un’intervista

poveri
La lotta contro i poveri. Un’intervista In Toscana ci sono oltre 42mila persone che saranno private del reddito di cittadinanza, solo a Pisa pensiamo siano migliaia le famiglie interessate a questi tagli.Cosa faranno allora quanti si troveranno privati del reddito di cittadinanza?Domanda senza risposta, i sussidi e gli aiuti statali sono ormai ridotti al lumicino, aumenteranno i casi di morosità incolpevole con lo spettro degli sfratti oppure si rinuncerà a cure mediche mettendosi in fila alla Caritas per un pasto.  Siamo davanti a una vera e propria guerra ai poveri perchè ad essere colpiti sono gli indigenti, quanti non sono in condizioni di...
Continua a leggere
  1484 Visite
  0 Commenti

Aumento dei prezzi e speculazione finanziaria

aumento
Aumento dei prezzi e speculazione finanziaria In un recente libro, Prezzi alle Stelle, edizione Laterza, Alessandro Volpi, docente all'Ateneo di Pisa, collega l'aumento dei prezzi alla speculazione finanziaria piuttosto che alla inflazione.La prima domanda alla quale rispondere è semplice: se la produzione cresce e la domanda ristagna per quale ragione i costi dei generi di prima necessità e soprattutto dei prodotti energetici sono saliti alle stelle?Non siamo davanti ad una sorta di inflazione indotta, di una eccezionale quantità di debito prodotta dagli Usa e dalla Germania e scaricata sugli altri paesi con costi economici e sociali devastanti?Per quasi 40 anni il costo...
Continua a leggere
  1372 Visite
  0 Commenti

Fare come in Francia.

periferie
Fare come in Francia“Dovresti sapere quali sono le conseguenze del protestare a parole. Non ci frutta mai altre che sofferenze […]. Significa che, inconsciamente, ci si può ancora aspettare giustizia o umanità da luoghi che hanno dimostrato ampiamente come queste cose non esistano”George Jackson, I fratelli di Soledad: lettere dal carcereDa Parigi a Marsiglia, passando per Lione, Rennes e decine di altre città: la Francia è in fiamme.La rivolta scoppiata dopo l’uccisione del diciassettenne Nahel a Nanterre, da parte di due agenti di polizia, non accenna a placarsi.  A sei giorni dall’ennesimo assassinio poliziesco le piazze di Oltralpe continuano ad essere...
Continua a leggere
  1500 Visite
  0 Commenti

Industria bellica S.p.a: come fabbricare la guerra infinita

armi
Industria bellica S.p.A.: come fabbricare la guerra infinita – di Rossana De SimonePubblichiamo la prima parte di un articolo di Rossana De Simone che entra «nel laboratorio segreto della produzione» degli armamenti. Corroborando l’analisi con dati presi dai più importanti report governativi, l’articolo spiega come è proprio il settore delle armi, nello stretto intreccio tra aziende della difesa e sicurezza e Stati, uno dei pezzi più importanti che sta trainando il tentativo di ricostruire una base industriale, soprattutto negli Stati Uniti, e come questo aspetto influenzi direttamente lo svolgersi della guerra in Ucraina.* * * * *Il 16 agosto 2021, parlando...
Continua a leggere
  1601 Visite
  0 Commenti

In morte di Silvio Berlusconi: note politiche a margine di uno spettacolo rivoltante

silvio
In morte di Silvio Berlusconi: note politiche a margine di uno spettacolo rivoltante.La morte di Silvio Berlusconi ha messo a nudo l’ipocrisia di un ceto politico e di un’opinione pubblica cresciuti all’ombra dell’ominicchio di Arcore. Non stupisce l’immediata richiesta di beatificazione da parte della sua area politica, né quella da parte dei media e dai vari lustrascarpe del potere che esercitano la professione di “giornalisti”, né tanto meno la sua consacrazione come “grande imprenditore e uomo politico” da parte di coloro che avevano fatto dell’antiberlusconismo la loro ragione di vita, a partire dal partito democratico.La sua figura ingombrante e pittoresca è...
Continua a leggere
  2398 Visite
  2 Commenti

Salute, sicurezza, repressione. Firenze assemblea unitaria 25 giugno al CPA

salute-sicurezza-lavoro
Invito alla partecipazioneIl CLA (Coordinamento Lavoratori/trici Autoconvocati) propone un’assemblea nazionale unitaria su “salute, sicurezza, repressione” nei luoghi di lavoro e sul territorio per domenica 25 giugno ore 10.30 al Cpa Firenze Sud. Un’assemblea promossa direttamente dalle realtà disponibili e interessate, aperta al contributo e alla partecipazione di chi è impegnato su questi temi, per denunciarne la gravità della situazione, per organizzare iniziative, dibattiti, mobilitazioni, per essere a fianco di chi lotta e che, proprio per questo, subisce ogni forma di rappresaglia padronale, aziendale, giudiziaria.Un’assemblea con la prospettiva di iniziare a coordinarsi e a centralizzare l’intera attività, su questi temi, in modo sistematico e...
Continua a leggere
  1465 Visite
  0 Commenti

Incontri ravvicinati

incontri
Incontri ravvicinati Basta girare un po’ in rete e si scoprono cose interessanti per questi tempi di decadenza. Dopo avere letto dell’incontro alla masseria Li Reni a Manduria di una buona parte del governo con anfitrione Bruno Vespa si rimane basiti dalla decadenza del nostro sistema politico e quindi dell’Italia. Da qualche anno Vespa ospita incontri importanti in questa masseria. Ora dalla testa del governo, con il suo primo ministro, Giorgia Meloni, che smessi i panni della borgatara, underdog, si era dichiarata, ha rivestito quelli più sofisticati della premier dame del governo. Dopo aver infiammato le piazze d’Italia con i suoi monologhi da...
Continua a leggere
Tag:
  1208 Visite
  1 Commento

Che cosa dicono i cittadini del Servizio sanitario nazionale? Una lettera.

ancora-tagli-alla-salute
Che cosa dicono i cittadini del Servizio sanitario nazionale? Una lettera.Che cosa dicono i cittadini del Servizio sanitario nazionale? Pubblichiamo una lettera che merita di essere letta e diffusa giusto per confutare narrazioni parziali e funzionali al potenziamento della sanità integrativa e privataSono appena uscita dall'ospedale, due settimane di ricovero e una operazione importante, nelle prossime settimane altre visite e controlli con la speranza che tutto vada per il meglio.Non posso lamentarmi della sanità pubblica, sono stata curata con professionalità nonostante la carenza di personale medico e infermieristico, i carichi di lavoro pesanti, è sufficiente vedere il rapporto tra personale sanitario e pazienti,...
Continua a leggere
  1232 Visite
  0 Commenti

Governo Meloni e Commissione europea: un amore nel segno dell’austerità

meloni
Governo Meloni e Commissione europea: un amore nel segno dell’austerità Come ogni anno, la Commissione europea ha pubblicato le sue Raccomandazioni specifiche per Paese. Si tratta, come il nome stesso rivela, di particolari indicazioni e suggerimenti che la Commissione elargisce ai Paesi membri dell’Unione Europea in merito alle politiche nazionali di bilancio. Tutto ciò avviene nell’ambito del cosiddetto Semestre europeo, il meccanismo tramite il quale le istituzioni europee coordinano le politiche di bilancio dei vari Paesi membri e si accertano che esse siano in linea con gli obiettivi prefissati a Bruxelles.Come abbiamo più volte fatto notare in passato, tali Raccomandazioni – e...
Continua a leggere
  1182 Visite
  0 Commenti

Astensionismo: breve analisi

astensione
Astensionismo: breve analisi Alle elezioni comunali del 14 Maggio si è registrato un aumento dell'astensionismo la cui crescita è stata progressiva a partire dal 2008 anno della crisi economica e finanziaria avviata sul finire del 2006 con il crollo negli Usa dei subprime e la insolvenza dei debitori che avevano contratto mutui per l'acquisto di immobili, mutui che si trovarono a non potere onorare trascinando nella rovina innumerevoli istituti finanziari.La disaffezione al voto colpisce soprattutto le regioni del Centro Nord ove la partecipazione alle elezioni era stata storicamente più alta.Rispetto alle elezioni politiche di un anno fa il Pd blocca la emorragia...
Continua a leggere
  1232 Visite
  0 Commenti

Perché la Sanità è allo stremo dopo la pandemia

sanit
Perché la Sanità è allo stremo dopo la pandemiaChiara Giorgi 12 Maggio 2023L’Italia spende pro capite per la sanità la metà della Germania, il 15% in meno della media Ue. Ecco il perché di liste d’attesa infinite e pronto soccorso al collasso. Il Ssn è sostanzialmente de-finanziato, i privati e le assicurazioni lo vampirizzano. Il nuovo Laboratorio su salute e sanità.Il recente dibattito, l’esperienza della pandemia, le minacce che incombono sul diritto alla salute, fisica e psichica, individuale e collettiva, suggeriscono l’attualità di un servizio sanitario pubblico, universalistico ed egualitario. Torna utile allora ricordare a quali caratteristiche si ispirò il nostro...
Continua a leggere
  1194 Visite
  0 Commenti

Qualche noterella sul salario minimo

reddito
Qualche noterella sul salario minimo Abbiamo rivolto a delegati della Cub di Pisa tre domande sul reddito minimoPerchè siete concordi sul reddito minimo?Per due ragioni semplici: il sindacato ha sottoscritto contratti nazionali con paghe orarie irrisorie, la pretesa di introdurre un minimo salariale per ogni ora lavorata nei contratti si scontra proprio con le regole che determinano i rinnovi dei CCNL. Se ogni contratto sancisce perdita salariale vuol dire che non recuperi potere di acquisto avendo sganciato i salari dal reale costo della vita. Pensare allora ai contratti nazionali come soluzione del problema è una vera illusione visto che al contrario...
Continua a leggere
  1007 Visite
  0 Commenti

Basta vittimismo? Se il nostro è vittimismo… lettera di una studentessa.

affitto-stanza
Basta vittimismo? Se il nostro è vittimismo… lettera di una studentessa in risposta a un noto giornalista.Dopo la presa di posizione di un noto giornalista che accusa di vittimismo gli studenti accampati davanti alle facoltà universitarie per protestare contro il caro affitti, pubblichiamo una lettera di Fabiola, studentessa universitaria dell'Ateneo di Pisa.Buongiorno, mi chiamo Fabiola, ho 23 anni e frequento una facoltà scientifica dell'Ateneo di Pisa. Vengo dalla Lucania, frequento il quarto anno e tra poco terminerò gli esami del terzo anno.I miei genitori lavorano, in casa entrano, posso esibire il Cud, meno di 50 mila euro all'anno. Siamo tre figli, due...
Continua a leggere
  1136 Visite
  0 Commenti

Le proteste degli studenti contro il caro affitti. I posti letto nelle residenze universitarie.

caro-affitti-protesta-sapienza
Le proteste degli studenti contro il caro affitti. I posti letto nelle residenze universitarie.Con lo slogan “senza casa, senza futuro” le "mobilitazioni delle tende" degli studenti universitari contro il caro affitti si stanno estendendo a diverse città: Roma, Cagliari, Torino, Firenze, Pavia. Qual è la situazione dei posti letto nelle residenze universitarie?Il caro vita e il caro affitti rendono spesso impossibile la frequenza universitaria costringendo giovani e studenti e studentesse ad abbandonare gli studi. I fuori sede non usufruiscono di servizi universitari anche se in teoria il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) prevederebbe un aumento dei posti letti delle utenze universitarie...
Continua a leggere
  1101 Visite
  0 Commenti

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Sghing - Messaggio di sistema