Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

×

Errore

Table 'lottacontinua.#__easyblog_category_acl_item' doesn't exist

Pisa: gli immigrati e noi

Immigrati
Da alcuni giorni sulla stampa locale imperversano le ruspe della Giunta di Cascina contro il campo Rom. Ma tra le immagini e la realtà corre grande differenza, non a caso il dimesso comandante della Polizia municipale parla, sulla stampa locale, di una lunga e complicata trattativa condotta per mesi con l'esborso di migliaia di euro dalle casse comunali a favore delle famiglie del campo. Una immagine ben diversa da quella "dura e pura" venduta a mezzo stampa a dimostrare il trionfo della immagine sul contenuto e sulle pratiche effettive.Ma i problemi sono ben altri e non banalizzabili con slogan. Il raddoppio...
Continua a leggere
  2619 Visite
  0 Commenti

Casa Pound a Pontedera: i fascisti del nuovo millennio sbarcano in Valdera

antifascismo
Abbiamo chiesto a Federico e Ludovico della redazione pisana di Lotta Continua di parlarci della manifestazione di Sabato 15 Dicembre contro l'apertura della sede di Casa PoundCome possiamo spiegare il tentativo neofascista di insediarsi a Pontedera?Pontedera è un 'area fertile, basti pensare che da oltre 10 anni opera anche Forza Nuova, certo con scarsi successi e proseliti, ma una presenza preoccupante se pensiamo ai contenuti e alle pratiche di cui sono portatori. Uno degli obiettivi di Fn è stato don Armando Zappolini, un prete di frontiera attivo nella solidarietà ai migranti ma anche agli operai in lotta colpiti dalla crisi e...
Continua a leggere
  2756 Visite
  0 Commenti

È credibile essere antifascisti e difensori della Costituzione avendo votato il pareggio di Bilancio in Costituzione?

macera004a
Piazza Cavour nel centro di Pontedera, città delle due ruote, piena di antifascisti. In molti (oltre 300) hanno accolto l'invito di Anpi e Arci per manifestare contro l'apertura della sede di Casapound nel quartiere della stazione.Un presidio preceduto dall'appello, a cui ha aderito fin dall'inizio la Cgil provinciale presente con militanti e bandiere ( insieme a Rifondazione, Potere al Popolo, Partito comunista e anarchici). In piazza anche alcuni sindaci della provincia di Pisa in quota Pd, un insieme di forze spesso distanti tra di loro ma per una giornata unite su invito dell'Anpi per respingere ogni tentativo di rinascita del fascismo,...
Continua a leggere
  2346 Visite
  0 Commenti

Gli attentati del 12 dicembre 1969 aprono uno dei periodi più bui e drammatici della storia del nostro Paese

strage-piazza-fontana
di Giuseppe MuracaCon gli attentati del 1969 e la strage di Piazza Fontana del 12 dicembre e la morte di Pinelli, si conclude la fase più esaltante del ’68 e dell’autunno caldo e si apre uno dei periodi più bui e drammatici della storia del nostro paese, di grande instabilità politica, con un clima di violenza che ha lasciato dietro di sé una scia di sangue e decine e decine di morti. <<Alla gioiosità del sessantotto, segue la cupezza degli anni settanta, alla creatività dei cortei studenteschi seguono le barriere dei servizi d’ordine>>, la loro militarizzazione. Da quel momento ebbe inizio...
Continua a leggere
  2966 Visite
  0 Commenti

Brasile 2018: Gli dei rendono pazzi coloro che vogliono perdere

brasile
BRASILE 2018: Gli dei rendono pazzi coloro che vogliono perderedi Rodrigo RivasTristeza não tem fim“A felicidade do pobre parece a grande ilusão do carnaval. A gente trabalha o ano inteiro por um momento de sonho pra fazer a fantasia de rei ou de pirata ou jardineira pra tudo se acabar na quarta-feira. Tristeza não tem fin Felicidade, sim…”[1] Dal momento che le parole sono pietre, conviene sempre misurarle.Da queste parti ultimamente si parla spesso di fascismo, penso spesso a sproposito, almeno per ora.Di fascisti in giro ce ne molti. Si riconoscono dal piacere che vi traspare quando possono maltrattare qualcuno. Altri sono...
Continua a leggere
  2659 Visite
  0 Commenti

10 novembre manifestazione nazionale contro governo decreto Salvini e razzismo

10-novembre
10 NOVEMBRE, MANIFESTAZIONE NAZIONALE | UNITI CONTRO IL GOVERNO, IL RAZZISMO E IL DECRETO SALVINI Ore 14 piazza della Repubblica, Roma L’assemblea che si è svolta domenica 14 ottobre a Roma, dopo un’intensa discussione che ha fatto emergere l’urgenza di una presa di parola collettiva contro la deriva razzista e fascista del paese, ha deciso di lanciare una sfida al governo cogliendo il tempo della conversione in legge del Decreto Salvini su immigrazione e sicurezza, considerato un preoccupante attacco generalizzato ai diritti e alle libertà di tutti e tutte. Di seguito i punti della piattaforma approvata e l’appello a tutte le...
Continua a leggere
  2947 Visite
  0 Commenti

Razzismo come espressione di una profonda crisi etica

Razzismo come espressione di una profonda crisi etica
 di Franco AstengoIl calcio come metafora della vita: un vecchio assioma tante volte adoperato e da molti considerato sempre valido.Come, del resto appare sempiterno lo sfruttamento delle vicende calcistiche da parte della politica e dei regimi.Questa volta l’esito di una partita di calcio viene assunta anche come pietra di  paragone dell’espressione di un sentimento come quello razzista.Un sentimento razzista che rappresenta davvero l’espressione profonda della crisi etica che stiamo tragicamente vivendo senza che la nostra società riesca a esprimere ragionevoli anticorpi sul piano culturale.Dimenticate tutte le ragioni della storia al riguardo delle idee di uguaglianza proclamate proprio dalla Rivoluzione Francese.Cacciate in...
Continua a leggere
  2491 Visite
  0 Commenti

Il ministro dell’inferno e il movimento reazionario di massa della lega si sono materializzati ieri anche a Spoleto

Il ministro dell’inferno e il movimento reazionario di massa della lega si sono materializzati ieri anche a Spoleto
SOLIDARIETA’ ASSOLUTA E SENZA DISTINGUO AI 5 RAGAZZI FERMATI DALLA POLIZIA PER LA CONTESTAZIONE A SALVINI.Il ministro Salvini, addetto al censimento dei ROM, al blocco dei porti per le navi dei disperati della terra, alla schedatura di massa degli oppositori che manifestano ( per i suoi fans ieri niente schedatura ovviamente) secondo le regole classiche dello stato di polizia, è apparso ieri a Spoleto per dispensare il suo credo fondato sulla discriminazione verso i poveri della terra, l’egoismo dei ricchi, la paura delle vittime della crisi capitalista, la barbarie dei senza cultura e la vigliaccheria dei forti sui deboli.È venuto a...
Continua a leggere
  2056 Visite
  0 Commenti

Vergognosa aggressione militare della Turchia contro i Curdi del Rojava.

Vergognosa aggressione militare della Turchia contro i Curdi del Rojava.

Il Gruppo Insegnanti di Geografia Autorganizzati esprime solidarietà al popolo Curdo ed invoca l'immediato intervento Onu.  Lunedì manifestazione a Pisa indetta dalla comunità curda della Toscana Il Gruppo Insegnanti di Geografia Autorganizzati, da sempre vicino alla causa del martoriato popolo Curdo, denuncia il grave intervento militare dell'esercito turco in territorio siriano contro la città curda di Afrin nel Rojava occidentale allo scopo di spezzare la continuità territoriale fra i 3 cantoni del Kurdistan siriano e creare un'area cuscinetto profonda 30 km sul suolo siriano a ridosso del confine turco. Una invasione militare in piena regola ai danni di altro paese sovrano fuori...
Continua a leggere
  2178 Visite
  0 Commenti

Sull'antifascismo

Sull'antifascismo
Il partigiano Ambrogio Confalonieri, nome di battaglia "Il Biondo":  era un operaio tornitore, nacque l'11 luglio 1915; nel 1943 andò a combattere in montagna unendosi, il 15 ottobre, alla 40esima  Brigata Matteotti. La notte del 2 giugno 1944, Confalonieri era con un gruppo di partigiani scesi da Biandino per attaccare il presidio fascista di Ballabio. Durante lo scontro, i fascisti lo colpirono al petto con una raffica di mitra e, per disprezzo, lasciarono il suo corpo esposto per lungo tempo al pubblico, quale monito per tutti. Poi lo seppellirono tra i rovi sotto pochi centimetri di terra.Ho iniziato l'articolo con questo...
Continua a leggere
  3568 Visite
  0 Commenti

Il mio 20 luglio. Davide Rosci dal carcere di Teramo.

Il mio 20 luglio. Davide Rosci dal carcere di Teramo.
Il mio 20 luglio… con Rabbia e Amore. Lettera di Davide Rosci dal carcere di TeramoAvevo poco più di diciotto anni quel 20 luglio del 2001 e la politica non era tra i miei principali interessi. Si, mi consideravo un comunista ma di fatto non sapevo cosa significasse bene quella parola. Mio nonno con orgoglio diceva di esserlo e questo per me già bastava per considerarmi anche io un compagno; l’odio che avvertivo verso ogni fascismo faceva il resto.Ricordo il caldo asfissiante e tre amici fuori le sale dell’ “Esco-Bar” a contare i soldi per salire a Genova. Quella manifestazione avrebbe...
Continua a leggere
  2847 Visite
  0 Commenti

Squadrismo e resistenza nelle periferie milanesi

Squadrismo e resistenza nelle periferie milanesi
La notte porta consiglio. Squadrismo e resistenza, le notti di Milano Sud.Capita che la notte sia più turbolenta del previsto nel profondo Sud milanese. Capita che diversi fascisti, dopo aver preventivamente reciso la luce (come nei più truci assalti squadristi) assaltino uno spazio liberato, consapevoli della presenza all’interno di alcuni migranti, con l’intento di raggiungerli per farne un oggetto di frustrante violenza. Capita che distruggano ogni cosa ci sia all’esterno e che solo il provvidenziale intervento di un compagno fermi quella fuga di gas indotta potenzialmente letale per gli occupanti. Capita che dopo diversi tentativi di sfondamento, respinti dalla solidità della struttura, abbiano spruzzato...
Continua a leggere
  3800 Visite
  0 Commenti

Né a Genova, né da nessun'altra parte

Né a Genova, né da nessun'altra parte
La notizia che i fascisti di Forza Nuova hanno intenzione di radunare a Genova i rottami del nazi-fascismo europeo è una sfida provocatoria a una città con forti radici e tradizioni antifasciste. È una sfida che tutti i sinceri antifascisti devono respingere con fermezza.In questo odierno tessuto sociale lacerato dalla crisi economica, le formazioni delle destre razziste e xenofobe, agitando lo spettro della sicurezza, cercano di occupare la scena politica e mediatica. In tutta Europa cercano di riorganizzare la loro presenza politico-sociale.Una iniziativa come quella di Forza Nuova ci ricorda che l’antifascismo non è un residuo del passato, che il riemergere...
Continua a leggere
  3673 Visite
  0 Commenti

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Sghing - Messaggio di sistema