Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

×

Errore

Table 'lottacontinua.#__easyblog_category_acl_item' doesn't exist

La crisi del capitale e le prospettive sindacali: intervento di Fabio Scolari della Cub al dibattito organizzato la Lotta Continua Pisa

covidd
Dopo il quadro generale che ci ha offerto Pietro [Basso], il mio tentativo potrebbe essere quello di provare a riassumere una serie di aspetti su cui la CUB ha iniziato a lavorare ed a riflettere da qualche anno a questa parte e che sono stati approfonditi con giornate di studio o cicli seminariali più specifici. Per questo motivo, cercherò di strutturare il mio intervento, anche a fronte della varietà delle questioni da affrontare, in una serie di punti in modo tale da essere, allo stesso tempo, schematico e completo.1) In primo luogo, secondo me occorre partire dal dire che la crisi...
Continua a leggere
  433 Visite
  0 Commenti

Maurizio Landini, il sindacalista venuto da Marte

landini1_9874
Maurizio Landini ha rilasciato ieri una lunga intervista al Manifesto (link), spaziando su vari temi, dal ruolo del sindacato nel XXI secolo alla transizione ecologica, passando per una riflessione sulla democrazia e sulle crescenti disuguaglianze. Tutto molto bello, peccato che il segretario della CGIL non sia atterrato ieri sulla Terra con un’astronave proveniente da Marte, ma sia stato uno dei principali protagonisti, assieme alla sua organizzazione sindacale, dei cambiamenti denunciati.Landini è una figura apicale del sindacalismo confederale sin dagli anni 2000, avendo ricoperto prima il ruolo di segretario generale della Fiom dal 2010 al 2017 e poi quello di segretario confederale...
Continua a leggere
  1351 Visite
  0 Commenti

Il pensiero unico del merito e della performance

meritocrazia_01_a8c0467e3c
Nell'accordo tra Ministro della Pubblica amministrazione e Sindacati si evince il rafforzamento della performance che negli anni è servita alla discrezionale distribuzione del salario accessorio ma assai poco al miglioramento e all'accrescimento delle prestazioni rese da uffici e servizi.Il cosiddetto merito sta alla base di concezioni filosofiche consolidate secondo le quali l'erogazione del salario deve essere diseguale a seconda delle prestazioni rese dai singoli.Che, nel corso del tempo, il merito presunto sia servito per dividere la forza lavoro e metterla in stupida competizione per avere porzioni di salario che spetterebbero di diritto è cosa risaputa, se poi cediamo alla logica della...
Continua a leggere
  757 Visite
  0 Commenti

Vertenza aeroporto Galilei facciamo il punto

aeroporto-di-pisa
 Domande e risposte dalla Cub sulla vertenza del GalileiD. Dopo settimane di iniziative separate torna l'unità dei lavoratori e delle sigle sindacali?L'unità si costruisce nella radicalità e nella chiarezza, se si escludono dalle trattative regionali o dalle commissioni consiliari i lavoratori degli appalti e le loro organizzazioni sindacali si commette un grave errore perché questa forza lavoro è determinante per gli scali e deve avere pari dignità e rappresentanza visto che da anni percepisce salari da fame con il contratto multiservizi e per lo più è in part time. Non si può tenere il piede su due staffe come fa Usb, rivendicare...
Continua a leggere
  528 Visite
  0 Commenti

Colpevoli di lottare! Solidarietà agli operai Si Cobas di Piacenza.

si-cobas
Cambia il colore dei governi, ma non cambiano le politiche repressive e di controllo sociale contro chi lotta e non si piega.Tutto l’ampio ventaglio delle misure repressive e di intimidazione possibili viene messo in campo per fermare le lotte: cariche ai picchetti, denunce, arresti domiciliari, fogli di via, provvedimenti cautelari, operazioni di polizia con perquisizioni delle abitazioni e sequestro di telefonini e computer, procedimenti di revoca dei permessi di soggiorno. Non manca la repressione economica con multe per complessive migliaia di euro per assembramenti davanti al proprio posto di lavoro: gli assembramenti sul lavoro sono consentiti, fuori dai cancelli sono un...
Continua a leggere
  741 Visite
  0 Commenti

Intervista ai delegati della Cub negli aeroporti di Pisa sulla crisi aeroportuale

aerop
a cura della redazione Pisana di Lotta ContinuaAbbiamo intervistato Federico e Darius, sindacalisti della Cub di Pisa in merito alla crisi aeroportualeD. Il 25 febbraio una delegazione della Cub è stata ricevuta dal Prefetto, di cosa si è parlato?Era la giornata di mobilitazione nazionale indetta dalla Cub per rivendicare ammortizzatori sociali nuovi e migliori, destinati a tutti i lavoratori colpiti dalla crisi, a livello locale abbiamo focalizzato l'attenzione sulla situazione aeroportuale senza dimenticare la necessità di estendere a tutto il 2021 il divieto di licenziamenti collettivi visto che il termine di fine Marzo è alle porte e su una eventuale proroga il...
Continua a leggere
  721 Visite
  0 Commenti

Il diktat padronale in materia di lavoro

manifestazione-confindustria
Al Governo stanno discutendo del nostro futuro e i sindacati firmatari di contratto stanno zitti e buoni.Nell'agenda di Draghi gli argomenti da trattare sono a tutti noti: dal blocco dei licenziamenti al recupero delle vaccinazioni in grave ritardo, dai fondi europei al fisco e alla Pubblica amministrazione.Il punto della situazione non lo fanno i lavoratori ma i padroni, come si legge su “Il Sole 24 ore”, con una intervista al presidente di Confindustria che detta le linee al nuovo Esecutivo.Sul blocco dei licenziamenti la posizione è chiara, andava bene un anno fa ma oggi rappresenterebbe un grave ostacolo per le imprese...
Continua a leggere
  846 Visite
  0 Commenti

Firmato il contratto dei metalmeccanici. Un successo su cui brindare?

contratto-metalmeccanici
Da poche ore è stato sottoscritto il nuovo contratto nazionale dei metalmeccanici, un contratto scaduto nel dicembre 2019. Ma questo contratto non supera le criticità del precedente contratto nazionale, quello firmato nel 2016, che accordò la miseria di 40 euro lordi in tre anni.Gli aumenti previsti da quest’ultimo sono sicuramente più alti, forse anche leggermente superiori al codice IPCA: 112 euro lordi al 5° livello, questo significa che sono inferiori per la maggioranza dei metalmeccanici. Quello che non si dice è che questi aumenti saranno spalmati su più anni, fino al 2024.In alcuni commenti si registrano voci critiche. Considerando che il...
Continua a leggere
  967 Visite
  0 Commenti

I dannati del Covid e delle Feste

coronavirus_lavoro_Afp
Lo sportello del Sindacato di Base Cub di Pisa, in collaborazione con la redazione locale del giornale Lotta Continua, ha raccolto testimonianze intervistando alcuni dei soggetti colpiti dalla crisi. Abbiamo, come sempre, omesso nomi e contesti lavorativi per evitare provvedimenti disciplinari e ritorsioniM. 24 anni, precaria oss.Ho 23 anni e per un mese sono stata a casa con il Covid contratto nel luogo di lavoro anche se forse non posso dimostrarlo. Mi è stato chiesto di andare al lavoro per sostituire personale positivo al Covid, avendo un contratto a tempo determinato per 3 mesi non avevo opportunità di scelta. La carenza dei...
Continua a leggere
  887 Visite
  0 Commenti

Breve contributo alla Assemblea dei lavoratori e delle lavoratrici comunisti/e

pane-e-rose
Si è tenuta Sabato 21 Novembre la seconda conferenza dei lavoratori e delle lavoratrici comunisti\e dopo la prima assemblea del Settembre scorso. Noi abbiamo partecipato, e ascoltato, a entrambe le assemblee e vorremmo portare alla discussione alcune riflessioni.Oggi definirsi comunisti/e senza una pratica conseguente ha poco senso, abbiamo comunisti/e che ormai svolgono un ruolo di conservazione e hanno perso ogni agire e pensiero conflittuale. Gli anni della permanenza al Governo delle esperienze nate a sinistra dei democratici di sinistra hanno forse sancito la fine delle esperienze di massa dei comunisti nel nostro paese come dimostrato dalla assenza dei comunisti nell'agire conflittuale...
Continua a leggere
  1239 Visite
  0 Commenti

Prove di ‘compromesso storico’ nel dialogo Bonomi-Landini

bonomi-landini
Un evento della Cgil nazionale è stato costruito ad hoc per dare ossigeno al dialogo tra sindacato e Confindustria, questo è avvenuto all'happening del Sindacato denominato FUTURA 2020.Il faccia a faccia tra Landini e Bonomi, oltre al solito impatto mediatico in funzione del quale l'happening è stato pensato, ha sostanzialmente visto due posizioni dialoganti pur divise su un punto, quello di sottoscrivere i nuovi contratti nazionali prima di sottoscrivere il nuovo Patto per l'Italia. La posizione di Confindustria è quella di stabilire prima delle regole legando il salario sempre più alla produttività per smantellare quanto resta del contratto nazionale, la Cgil vorrebbe prima portare...
Continua a leggere
  1108 Visite
  0 Commenti

Smart working: da opzione a costrizione?

smartt
Il governo metterà mano alla legge 81 del 2017 nell'ottica di rivedere il meccanismo che prevedeva un accordo individuale con il lavoratore per il lavoro in modalità agile. Si va quindi verso un accordo valido erga omnes a confermare che lo smart non è funzionale all'epoca pandemica ma rappresenta ben altro. Si passa quindi alla contrattazione nazionale con il solito accordicchio che favorirà una intesa con il Governo per ricorrere con grande facilità al lavoro agile.Ecco cosa sta accadendo, ora di tratta di stabilire delle regole che salvino in apparenza il sindacato, ad esempio l'obbligo, formale più che sostanziale, alla disconnessione...
Continua a leggere
  1573 Visite
  0 Commenti

Alcune note sull’assemblea del 12 settembre di lavoratori e lavoratrici comunisti/e

comu
Il giorno 12 settembre si terrà la prima conferenza nazionale dei lavoratori e delle lavoratrici comunisti\e (https://www.facebook.com/groups/1474419836078048). Parteciperemo non senza scetticismo sulla piattaforma e sulla piattaforma di convocazione, scaturita a nostro avviso da una lettura troppo ideologica della realtà che stride con la sporadica presenza dei comunisti nei luoghi di lavoro.La domanda da porci per noi è molto semplice: se i comunisti vogliono tornare ad essere protagonisti devono avere non solo una lettura aggiornata della realtà e della contraddizione tra capitale e lavoro ma essere riconosciuti in ambito sociale come punti di riferimento per un agire conflittuale concreto.La nostra rivista è...
Continua a leggere
  1652 Visite
  0 Commenti

Confindustria batte cassa. I contratti “rivoluzionari” che vuole Bonomi.

confin
 Il Governo non ha ancora sciolto i nodi dirimenti per il paese, lo dice Confindustria affidando al Presidente Bonomi il compito di lanciare un messaggio all'Esecutivo attraverso una intervista al quotidiano padronale.Giorni fa scrivevamo che i ritardi nel rinnovo dei contratti erano legati a due fattori: da una parte il mancato stanziamento di fondi da parte del Governo per i 3 milioni di dipendenti pubblici, dall'altra le richieste di Confindustria che prima di sottoscrivere accordi e intese avanzano richieste ben precise. Bonomi dice di non essere contrario al rinnovo dei contratti scaduti e riguardanti milioni di lavoratrici e lavoratori ma solo che...
Continua a leggere
  2003 Visite
  0 Commenti

Il gioco si a duro: allungati i tempi per il rinnovo dei contratti

contratti
Se l'obiettivo dei sindacati maggiormente rappresentati è la firma dei contratti nazionali in tempi rapidi sarà bene che cambino idea rivedendo la assurda idea che la pace sociale e la mancata opposizione alle decisioni Governative abbiano una merce di scambio favorevole per lavoratori e lavoratrici. Non parliamo solo dei 3 milioni di dipendenti pubblici ma dei comparti del settore privato dove alcuni rinnovi arriveranno comunque con tanti anni di ritardo rispetto alla scadenza naturale. Manca il budget per il rinnovo del settore pubblico ma non esiste soprattutto volontà delle associazioni datoriali di sottoscrivere intese prima di avere avuto dal Governo certezze sugli stanziamenti, sugli...
Continua a leggere
  1351 Visite
  0 Commenti

Licenziamenti di ieri e di oggi. La scuola di Romiti.

romiti

Cesare Romiti è stato un nemico della classe operaia. E’ stato, dopo Valletta, un esponente di punta che ha permesso alla Fiat di attuare una ristrutturazione che ha trasformato la più grande impresa metalmeccanica italiana in un polo finanziario che ha delocalizzato gran parte della produzione all’estero.Ricordarlo oggi come uno dei protagonisti della stagione politica ed economica degli anni 70 e 80 vuol dire esaltare il punto di vista dei padroni. Protagonista lo fu, ma della lotta antioperaia.Senza dimenticare che il falco Romiti riuscì nell’intento di espellere 61 avanguardie di lotta della Fiat. Con il silenzio-assenso del sindacato che in quegli...
Continua a leggere
  1575 Visite
  0 Commenti

A chi giova la pacificazione auspicata dal segretario della Cgil?

landini1_9874
“I lavoratori mantengano il loro posto di lavoro o sarà scontro sociale”, sono le parole pronunciate dal segretario della Cgil Landini nell’intervista concessa a La Repubblica del 6 agosto. Molte sono le contraddizioni  dei ragionamenti di Landini, vediamole insieme.Innanzitutto esprime un sostegno al recovery fund, per Landini non ci sono alternative. In realtà il segretario nulla dice sulle condizioni che sono alla base dell’intervento europeo che arriverà nel 2021 e che avrà comunque contropartite onerose. Parliamo della riforma del mercato del lavoro, dell’ulteriore intervento sulle pensioni, della riforma del welfare e del fatto che ci saranno precisi indirizzi sulla spesa pubblica.Secondo...
Continua a leggere
  1845 Visite
  0 Commenti

La partita dell'autunno. Appunti per una assemblea di lavoratori e delegati comunisti

lo-sato-attuale
La redazione di Lotta Continua ha partecipato a una assemblea on line per promuovere un incontro tra delegati e lavoratori comunisti da tenersi alla fine della stagione estiva.Senza perderci in analisi e valutazioni articolate vorremmo far pervenire un nostro contributo alla discussione e lo faremo, volutamente, per punti andando al sodo delle questioni Da anni i comunisti in forma organizzata sono fuori dal mondo del lavoro, chi ha provato a costruire cellule ha fallito non riuscendo a discernere il ruolo del sindacato da quello della politica, limitandosi magari a un ruolo di mera testimonianza.Non esiste da anni una lettura complessiva della contraddizione...
Continua a leggere
  1683 Visite
  0 Commenti

In quale stato versa il padronato italiano? Per una fenomenologia di Confindustria

Fenomenologia-di-confindustria
Nella logica del confindustriale, la responsabilità nazionale e il suo interesse privato sono la stessa cosa. Lui non si ferma alla superficiale retorica posticcia dell’italiano che si sacrifica ed esalta le sue qualità di fronte alle necessità belliche, ma la articola e la precisa: a immolarsi devono essere i milioni di operai e operaie dell’italica industria manifatturiera, italiani e non, che devono accettare condizioni di lavoro più precarie, dare ulteriore flessibilità alle proprie prestazioni, dilatare la giornata lavorativa organizzata su più turni. [...] Ma alla fine della fiera, questa crisi ha dimostrato in modo evidente che l’unico lavoro essenziale è stato...
Continua a leggere
  1520 Visite
  0 Commenti

A 50 anni dallo Statuto dei Lavoratori. Come rileggere quella storia stravolgendola.

statuto-lavoratori-3
A 50 ANNI dallo Statuto dei Lavoratori, il Fatto Quotidiano, edizione di lunedì 18 maggio, ha pubblicato una intervista all'ex segretario della Cgil Sergio Cofferati. Questa intervista non va solo letta, ma ben ponderata perché inanella una serie di considerazioni del tutto errate.Intanto considerare il ventennio 1970/90 come periodo delle conquiste progressive è una lettura falsata della realtàA inizio della seconda metà degli anni Settanta abbiamo la svolta dell'Eur, nel decennio 1968 – 1977 i sindacati crescono in maniera esponenziale per iscritti e delegati, da un 34% della forza lavoro iscritta passano ad oltre il 52%, tradotto in numeri stiamo parlando di...
Continua a leggere
  1618 Visite
  0 Commenti

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Sghing - Messaggio di sistema