Accedi al tuo account

Nome utente *
Password *
Ricordami

«Il comunismo per noi non è uno stato di cose che debba essere instaurato, un ideale al quale la realtà dovrà conformarsi. Chiamiamo comunismo il movimento reale che abolisce lo stato di cose presente. Le condizioni di questo movimento risultano dal presupposto ora esistente»

(K. Marx)

×

Errore

Table 'lottacontinua.#__easyblog_category_acl_item' doesn't exist

La caduta libera dei salari.

salario-minimo-cgue-aggiudicazione-appalti-esclusione

fonte Fondazione di VittorioCi sono voluti tre anni perchè l'economia tornasse ai livelli antecedenti la pandemia ma subito dopo è arrivata una nuova crisi scatenata dalla guerra e dal rincaro dei generi di prima necessità. Nel frattempo i salari italiani sono risultati in caduta libera e quasi un quarto degli stessi è risultato in fase recessiva mentre per molti altri invece resta fermo perdendo potere di acquisto.Questo ed altro troviamo nella Ricerca della Fondazione Di Vittorio della Cgil : Lo stress aumenta, lo stipendio no - CollettivaSempre più diffusa è la percezione della perdita salariale e del potere di acquisto, della incapacità...
Continua a leggere
  3320 Visite
  0 Commenti

Mondo del lavoro: considerazioni spicciole

lavoro-futuro_800x420
Mondo del lavoro: considerazioni spicciole  I robot e l'intelligenza artificiale hanno ridotto l'occupazione industriale? In parte sì ma la causa principale è data dalle delocalizzazioni produttive.L'avvento delle innovazioni tecnologiche crea nuovi posti di lavoro nel terziario, nel controllo delle tecnologie, nelle economie cosiddette immateriali. Considerare i processi tecnologici come causa primaria della perdita occupazionale è in buona parte erratoLa finanziarizzazione ha aumentato i profitti e le disuguaglianze sociali ed economicheIl neoliberismo ha reso vulnerabili e deboli i lavoratori e la stessa rappresentanza sindacale ha subito contraccolpi negativiLa rivoluzione tecnologica può essere in parte modificata e gestita dal conflitto nei luoghi di...
Continua a leggere
  1692 Visite
  0 Commenti

Una posizione di classe sul salario minimo

SALARIO-MINIMO-grillo-conte
Una posizione di classe sul salario minimo Il salario minimo introduce disparità come asserito da Confindustria?Su un punto sembrerebbero tutti concordi ossia sulla necessità, e la urgenza, di contrastare lavoro povero e precarietà divenuti sempre meno sostenibili socialmente, ma anche e soprattutto ostacolo al funzionamento dei rapporti di produzione capitalistici. I bassi salari sono tuttavia una necessità per intere aree del capitalismo e anche nei paesi avanzati, prova ne sia l'affidamento di servizi ad appalti e subappalti con paghe orarie da fame.Una diffusa precarietà alla lunga non permette ai datori di investire in formazione e programmazione ammesso, ma non concesso, che vogliono farlo...
Continua a leggere
  1624 Visite
  0 Commenti

Politiche attive del lavoro: carenti e insoddisfacenti Intervista ai compagni della redazione pisana

disoccu
Politiche attive del lavoro: carenti e insoddisfacentiIntervista ai compagni della redazione pisana7 lavoratori disoccupati su 10 aspettano oltre sei mesi prima di trovare un nuovo lavoro, molti attendono anni...Quali sono i dati generali del problema?Partiamo da documenti ufficiali per fornire dati incontrovertibili, basta andare sul sito Anpal e scaricarliBollettino Excelsior: 293mila assunzioni previste ad agosto - Bollettino Excelsior: 293mila assunzioni previste ad agosto - ANPALIntanto si capisce che la richiesta di lavoratori\trici arriva soprattutto dalla industria e in misura minore dal variegato mondo dei serviziSi parla di 389 mila assunzioni nel trimestre estivo per la industria e poco più di 200...
Continua a leggere
  1548 Visite
  0 Commenti

Consumi in calo e ricadute sull'economia e sul potere di acquisto

ISTAT-430630
Consumi in calo e ricadute sull'economia e sul potere di acquisto  I consumi non sono in ripresa, ma vengono contratti per l’alto tasso di interesse del denaro e per la erosione del potere di acquisto di salari e pensioni. Nel 2023 i consumi sono in calo dopo la crescita del 2022, ma nel complesso non siamo arrivati ancora ai livelli antecedenti la pandemia.  I dati dell'anno in corso poi sono condizionati dall'aumento del costo del denaro che sta creando ai mutui per acquisto di immobili non pochi problemi e stanno arrivando casi di insolvenza con le Banche pronte a riprendersi le case,...
Continua a leggere
  1224 Visite
  0 Commenti

La lotta contro i poveri. Un’intervista

poveri
La lotta contro i poveri. Un’intervista In Toscana ci sono oltre 42mila persone che saranno private del reddito di cittadinanza, solo a Pisa pensiamo siano migliaia le famiglie interessate a questi tagli.Cosa faranno allora quanti si troveranno privati del reddito di cittadinanza?Domanda senza risposta, i sussidi e gli aiuti statali sono ormai ridotti al lumicino, aumenteranno i casi di morosità incolpevole con lo spettro degli sfratti oppure si rinuncerà a cure mediche mettendosi in fila alla Caritas per un pasto.  Siamo davanti a una vera e propria guerra ai poveri perchè ad essere colpiti sono gli indigenti, quanti non sono in condizioni di...
Continua a leggere
  1605 Visite
  0 Commenti

Costretti a lavorare a 50 gradi. Lettera

caldo
Costretti a lavorare a 50 gradi. Lettera RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO UNA LETTERA SULLE CONDIZIONI DISUMANI LAVORATIVE DI QUESTI GIORNIMi chiamo Oreste, ho 37 anni e lavoro da quasi 16 anni in una fabbrica della provincia di Pisa, settore meccanico.Siamo una trentina di operai, in fabbrica non esiste il sindacato, il sindacato firmatario di contratto si presenta due volte l'anno per il premio di risultato e per fare tessere in cambio di servizi come il caf. La detassazione del premio conviene al datore di lavoro e assai meno a noi, sono briciole al cospetto dei guadagni e dei fatturati aziendali.Da giorni lavoriamo con...
Continua a leggere
  1243 Visite
  0 Commenti

La crisi è tutt’altro che superata.

crisi
Recessione o ripresa della produzione industriale?  Dopo i tre fatidici anni pandemici la stampa si è sperticata nelle lodi della ripresa produttiva, dei fatturati e dell'industria internazionale salvo poi scoprire che la crisi è tutt' altro che superata, acuita dalla guerra, dal rincaro delle tariffe energetiche (che grava soprattutto sui costi statali e familiari) e dal clima di incertezza sull'immediato futuro derivante dallo scontro tra poli imperialistici sulla cosiddetta svolta energetica.La ripresa del ciclo economico internazionale ha subito nell’ ultimo anno e mezzo più di una battuta di arresto, il rallentamento pur con dati diversi da paese a paese riguarda ogni...
Continua a leggere
  1386 Visite
  0 Commenti

Come gli algoritmi trasformano il mondo del lavoro

algoritmo-849x500
Come gli algoritmi trasformano il mondo del lavoroLorenzo Cini30 Giugno 2023 |Sempre più persone lavorano per gli algoritmi e, nel farlo, perdono diritti. Nella Ue se ne calcolano 28 milioni che lavorano su piattaforma. La proposta di Direttiva Ue li trasformerebbe in subordinati. Ma non c’è via d’uscita dallo sfruttamento senza l’organizzazione del conflitto.Come vi sentireste a lavorare per un algoritmo? Alcuni di noi lo fanno già, almeno in parte. Oggi i giornalisti non si occupano solo di fact-checking ma anche di “ottimizzazione per i motori di ricerca”, ovvero di rendere visibili le storie sulla vostra App preferita.Inoltre le aziende utilizzano...
Continua a leggere
  1417 Visite
  0 Commenti

Salute, sicurezza, repressione. Firenze assemblea unitaria 25 giugno al CPA

salute-sicurezza-lavoro
Invito alla partecipazioneIl CLA (Coordinamento Lavoratori/trici Autoconvocati) propone un’assemblea nazionale unitaria su “salute, sicurezza, repressione” nei luoghi di lavoro e sul territorio per domenica 25 giugno ore 10.30 al Cpa Firenze Sud. Un’assemblea promossa direttamente dalle realtà disponibili e interessate, aperta al contributo e alla partecipazione di chi è impegnato su questi temi, per denunciarne la gravità della situazione, per organizzare iniziative, dibattiti, mobilitazioni, per essere a fianco di chi lotta e che, proprio per questo, subisce ogni forma di rappresaglia padronale, aziendale, giudiziaria.Un’assemblea con la prospettiva di iniziare a coordinarsi e a centralizzare l’intera attività, su questi temi, in modo sistematico e...
Continua a leggere
  1591 Visite
  0 Commenti

Intelligenza artificiale: importanza e impatto nel lavoro e nell'istruzione

ia
Intelligenza artificiale: importanza e impatto nel lavoro e nell'istruzione Il 24 maggio 2023  Juan GuahanLa questione dell'Intelligenza Artificiale (AI) è già operativa, in un'agenda i cui dipendenti crescono ogni giorno. Affronteremo la questione non da complesse considerazioni e linguaggio tecnologico, ma con parole di uso quotidiano e il senso comune del pensiero popolare, la guida per analizzare questo fenomeno che ci introduce in un futuro che è già tra noi.L'intelligenza artificiale può essere intesa come la manifestazione più alta e complessa dell'informatica. Il suo obiettivo è la creazione di macchine in grado di imitare o superare, a seconda della prospettiva dell'una...
Continua a leggere
  1239 Visite
  0 Commenti

Qualche noterella sul salario minimo

reddito
Qualche noterella sul salario minimo Abbiamo rivolto a delegati della Cub di Pisa tre domande sul reddito minimoPerchè siete concordi sul reddito minimo?Per due ragioni semplici: il sindacato ha sottoscritto contratti nazionali con paghe orarie irrisorie, la pretesa di introdurre un minimo salariale per ogni ora lavorata nei contratti si scontra proprio con le regole che determinano i rinnovi dei CCNL. Se ogni contratto sancisce perdita salariale vuol dire che non recuperi potere di acquisto avendo sganciato i salari dal reale costo della vita. Pensare allora ai contratti nazionali come soluzione del problema è una vera illusione visto che al contrario...
Continua a leggere
  1091 Visite
  0 Commenti

I provvedimenti temporanei non incidono alla lunga sul potere di acquisto

inflacion-poder-adquisitivo
I provvedimenti temporanei non incidono alla lunga sul potere di acquisto  La storia si ripete, mesi fa al posto delle risorse per finanziare i contratti nazionali della Pubblica amministrazione è arrivata l’una tantum con importi assai più contenuti, oggi al posto di provvedimenti stabili a sostegno del potere di acquisto si pensa a ridurre il cuneo fiscale solo per i prossimi mesi.Il Governo ricorda un navigato sciatore che per evitare i paletti si destreggia sulla pista ma alla fine contano i risultati finali e presto comprenderemo come le misure temporanee non colmeranno la carenza del potere di acquisto scaricando sulla fiscalità...
Continua a leggere
  1206 Visite
  0 Commenti

Quale Festa del Lavoro?

primo
Quale Festa del Lavoro?Anche in questo Primo Maggio 2023 i lavoratori non hanno nulla da festeggiare. Le condizioni di vita materiale di tutti i proletari e delle proletarie continuano a fare i conti con bassi salari, precarietà, sicurezza sul posto del lavoro e un alto tasso di disoccupazione che li espone ai ricatti padronali. Fuori dal posto di lavoro devono fronteggiare il carovita, il problema dei servizi sanitari, dell’abitazione, delle pensioni inadeguate.Il 1° Maggio 2023 rischia di passare alla storia come l'anniversario dell'attacco al welfare e al potere di acquisto con la vittoria della moderazione salariale e della riduzione del cuneo...
Continua a leggere
  1516 Visite
  0 Commenti

Fermiamoli prima che sia troppo tardi

bonomi-meloni-confindustria-manovra-1-1280x720
Fermiamoli prima che sia troppo tardi La idea che ridurre il cuneo fiscale sia un bene per la classe lavoratrice è errata, introiettiamo un punto di vista padronale e ci pieghiamo agli interessi della classe che dovremmo invece contrastare.L'obiettivo di Confindustria era da tempo noto ossia il taglio strutturale del costo del lavoro con un costo insostenibile per lo Stato italiano (a meno di non distruggere definitivamente scuola e sanità pubblica che avrebbe costi sociali insostenibili e risposte sul modello francese) pari a circa 16 miliardi di euro. I centri studi di Confindustria avevano anche quantificato i benefici di questo generalizzato taglio ossia una mensilità...
Continua a leggere
  1638 Visite
  0 Commenti

Il Mantra della Produttività

produttivit
 Il Mantra della ProduttivitàIl pensiero unico capitalista e la sudditanza della politica sindacale.Un mito da sfatare è quello della produttività, se il sindacato subisce l'egemonia (culturale e politica) padronale finisce con l'essere subordinato all'accrescimento degli utili di impresa e della quantità di lavoro richiesta e del crescente plusvalore espropriato ai produttori. Ogni qual volta ci chiedono di essere più produttivi vogliono ottenere non solo aumenti della produzione, degli orari e dei ritmi di lavoro ma ridurre in sostanza anche il costo del lavoro.Non entreremo nel merito dell'economia politica, ci basti sapere che in nome della produttività hanno ottenuto deroghe ai contratti...
Continua a leggere
  1327 Visite
  0 Commenti

Lotte di classe in Francia

francia-pensioni-60

Lotte di classe in Franciadi Maurizio LazzaratoPubblichiamo un articolo di Maurizio Lazzarato sulle mobilitazioni scoppiate in Francia a seguito della riforma del governo Macron sulle pensioni. L’analisi condotta da Lazzarato si muove lungo due direzioni: da un lato ci parla delle forme di espressione conflittuale, nel rapporto con il ciclo di lotte dei Gilet Jaunes, delle potenzialità ricompositive e dei limiti del movimento; dall’altro, ricomprende il ciclo di mobilitazioni nello scenario più ampio di ridefinizione degli equilibri tra le superpotenze a livello mondialeAndiamo subito al cuore del problema: dopo le enormi manifestazioni contro la «riforma» delle pensioni, il presidente Macron decide...
Continua a leggere
  1462 Visite
  0 Commenti

La mitologia della settima corta

orari-di-lavoro
La mitologia della settima corta  L'aumento della produzione e del plusvalore può avvenire anche con la riduzione dell'orario di lavoro o della settimana lavorativa o con processi di innovazione tecnologica, il miglioramento delle condizioni di vita non determina automaticamente la riduzione dello sfruttamento della forza lavoro. Questa premessa si rende indispensabile per parlare della ultima moda riguardante la  settimana lavorativa “corta” che avviene nei paesi Ue con varie modalità, a parità di salario e riduzione del monte ore totale oppure lasciando invariato il monte ore spalmandolo su meno giorni lavorati. Poi ci sono anche altre opzioni come la riduzione oraria accompagnata da tagli salariali.La...
Continua a leggere
  1755 Visite
  0 Commenti

Considerazioni sulle pensioni italiane

pensioni
Considerazioni sulle pensioni italiane  Davanti ai fatti francesi, tedeschi e inglesi le reazioni possono essere molteplici: dal rimpianto per avere, in Italia, il sindacato meno combattivo e più arretrato del vecchio continente fino a reazioni opposte quali la soddisfazione di padroni e tecnocrati di non ritrovarsi tra scioperi e conflitti diffusi.Ma sullo sfondo di un'Europa nella quale divampa il conflitto sindacale qualche riflessione ulteriore andrebbe spesa sulla presunta eccessiva tassazione dei salari, un leit motive che ha rafforzato la contrattazione di secondo livello tra deroghe al CCNL, detassazioni varie e richieste di maggiore produttività e flessibilità della forza lavoro.La prima scelta...
Continua a leggere
  1472 Visite
  0 Commenti

La riforma del fisco del Governo Meloni, introducendo 3 aliquote al posto di 4, penalizza ceti medio-bassi e bassi. Contro la flat tax.

flat-tax-vignetta
La riforma del Fisco negli anni Settanta partiva da un dibattito nel Parlamento attorno alla necessità di costruire un sistema con tassazioni progressive. Tanto più alto era il reddito quanto maggiore sarebbe stata l’aliquota e la tassazione.Non una idea rivoluzionaria ma senza dubbio avanzata socialmente e attenta alle entrate dello Stato per recuperare risorse a favore del welfare, della sanità e della istruzione.A distanza di 50 anni gli scenari sono cambiati. Il welfare ridimensionato, le privatizzazioni sempre in auge e dominante l'idea neoliberista che abbassando le tasse, a beneficio soprattutto dei redditi elevati, si possa recare benefici all'economia e al paese....
Continua a leggere
  1820 Visite
  0 Commenti

Notifiche nuovi articoli

Contatti

Per contatti, collaborazioni, diffusione, abbonamenti, sottoscrizioni e tutto quanto possa essere utile alla crescita di questo foglio di lotta, scrivete alla

Redazione

Copyright

Questo sito non rappresenta una testata giornalistica, in quanto viene aggiornato senza nessuna periodicità. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 7-3-2001.

Lotta Continua

is licensed under a
Creative Commons Attribution - NonCommercial - NoDerivatives 4.0 International license.

Licenza Creative Commons

© 2018 Redazione di Lotta Continua. All Rights Reserved.
Sghing - Messaggio di sistema